Sbocchi professionali

Stampa

EBS-Bologna

Sbocchi professionali e gavetta per i nostri operatori

Moltissimi, quasi tutti a dire il vero, pensano che una volta che si sia completata la formazione di Agente di Protezione Ravvicinata adeguata, arrivino immediatamente all'impiego tanto a lungo sognato e desiderato. Siamo seri...sarebbe come dire che un generale diventi tale all'improvviso subito dopo la sua istruzione da ufficiale. In questo tipo di lavoro la gavetta è E S S E N Z I A L E, senza di essa non si potrà procedere lungo la via già tracciata da altri. Non si può leggere un libro su come difendere un VIP e subito dopo sentirsi già una Guardia del Corpo navigata! Alla fatidica domanda di tanti miei allievi-aspiranti su come si inizia, non ho problemi a "sbattergli" in faccia la realtà di un impiego che facile non è anche sotto quest'aspetto, è da mettere in conto fin da subito e la ricerca occupativa rende la futura professione più meritata. Questo li motiva ad andare avanti con più impeto in una società che mai come oggi è basata sul precariato. Dopo aver frequentato un corso, si può cominciare, intanto a fare ricerche, indirizzandosi ad agenzie specializzate (soprattutto estere, per aver la certezza che il passo compiuto è quello giusto), oppure si può decidere di lavorare in proprio aprendo una regolare partita IVA ed una attività basata su servizi terziari di pubblica utilità tipo antitaccheggio, portierato notturno, assistenza eventi sportivi, concerti, locali notturni etc.. Comunque chi comincia, nel nostro Paese, lavora con servizi di sorveglianza o di custodia di mobili, immobili ed oggetti di valore (perchè lo ripeto, in Italia, la nostra è ancora una professione illeggittima). Molti cominciano come sicurezza nelle zone e nei villaggi turistici litorali o montani. Altri ancora e per maggior sicurezza aprono Agenzie investigative, così da poter sopperire ad eventuali difficoltà economiche iniziali che questa professione può esigere. I circa 1800 operatori esistenti in Italia sono quasi tutti assunti o con contratti in ritenuta d'acconto, o prestazioni momentanee, pochi sono quelli regolarmente assunti con regolare contratto e comunque in genere i pochi fortunati che riescono a farsi assumere, magari da qualche VIP lo fanno come autisti o segretari privati ma anche come accompagnatori/ici o come nel caso della nostra struttura, partono come personal trainers. Si prevede a medio-breve termine uno sviluppo florido di questa professione. In Italia la difesa personale e fisica della persona, come ripetuto più volte, è di totale ed esclusiva competenza dello Stato che la esplica attraverso i pochi ma bravi funzionari di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza. Uno sbocco molto più sicuro e certo, molto indicato per i giovani che non avessero ancora vincoli famigliari è come sopra accennato, è andare all'estero, in Europa quasi in tutti i Paesi si può lavorare in regola (Inglese permettendo). Altri, in possesso della lingua Spagnolo, prediligono varcare l'Oceano ed andare a lavorare in Messico, Bolivia o in Venezuela, ove vi è veramente una grossissima richiesta, molto ben pagata. I compensi sono proporzionati anche ad eventuali rischi. L'onorario è abbastanza elevato. La tariffa oraria media in Europa è di 120,00/200,00 € orarie. Alcune guardie del corpo autonome lavorando per un solo cliente possono guadagnare 2500,00/6000,00 € al mese (Italia-Estero con disponibilità 24 h. su 24). Uno dei fiori all'occhiello della nostra scuola è sotto gli occhi di tutti ed è rappresentato dal fatto che le guardie del corpo diplomatesi nella nostra struttura vengono direttamente (senza tanti giri di parole) proposte in ambito lavorativo tramite le pagine predisposte per tale compito. Infatti l'operatore appare attraverso un proprio spazio web con i suoi dati personali autorizzati, foto, immagini, curriculum ed esperienze, cellulare...per un eventuale contatto diretto da parte degli interessati. Il lavoro non è un regalo ma una conquista. Noi dello staff della E.B.S. vi aiutiamo anche in questa fase.